• Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

REFERENDUM, MUSCARDINI A MATTARELLA: “LA REVISIONE DELL’ACCORDO DI DUBLINO TRA GLI IMPEGNI IMMEDIATI CHE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO INCARICATO DOVRA’ AFFRONTARE”

“La revisione dell’accordo di Dublino sia tra gli impegni immediati che il presidente del governo incaricato dovrà affrontare”. E’ la richiesta che l’on. Cristiana Muscardini, medaglia d’oro al Merito europeo e presidente del Movimento Conservatori Social Riformatori, ha avanzato in una lettera indirizzata al Presidente della repubblica, Sergio Mattarella, il quale già tre mesi fa, ai primi di settembre, in collegamento audio-video col Forum Ambrosetti, aveva evidenziato la necessità di superare l’attuale disciplina in tema di immigrazione, siglata a Dublino, che ha ingiustamente penalizzato l’Italia.

 

CRISTIANA MUSCARDINI A CREMONA RELATRICE AL CONVEGNO REFERENDUM, LE RAGIONI DEL NO

AGENDA 21 - 27 NOVEMBRE 2016

21 NOVEMBRE: CREMONA, SALA ZANONI - VIA DEL VECCHIO PASSEGGIO, 1 - ORE 21, L'ON. CRISTIANA MUSCARDINI PARTECIPERA' AL CONVEGNO REFERENDUM, LE RAGIONI DEL NO CON LA SEN. MARIA IDA GERMONTANI, IL SEN. GAETANO QUAGLIARIELLO, IL PROF. ANDREA SOZZI, LA DOTT.SSA MARIA VITTORIA CERASO, IL PROF. MARCO MANTOVANI

 

REFERENDUM, MUSCARDINI: MODIFICARE L’ITALICUM NON BASTA, VIA DOPPI INCARICHI E IMMUNITÀ ESTESE

«Cambiare la legge elettorale è necessario ma nessun cambiamento modificherà il giudizio negativo sulla riforma costituzionale che nomina senatori i consiglieri regionali ed i sindaci, assommando troppo e diverso potere in poche mani» ha detto Cristiana Muscardini, presidente dei Conservatori Social Riformatori. «Il mandato regionale - ha aggiunto Muscardini - è così ampio e complesso, come pure quello di sindaco, da non consentire lo svolgimento di un ulteriore incarico, quale senatore, che comprende vari campi di competenza e controllo anche su diverse normative europee».

«L’immunità della quale i senatori godranno - ha concluso - non può essere scissa ovviamente dalla loro persona fisica, che riveste anche l’incarico di sindaco o consigliere regionale! Non saremo mai favorevole a nessuna Costituzione o legge elettorale che priva i cittadini elettori del diritto di scelta».

 


Pagina 1 di 230
Segreteria Parlamentare
Via Vincenzo Bellini 19 - 20122 Milano Tel. 02.796175 fax: 02.76024639